Cristina Saimandi vive e lavora a Savigliano.

Si dedica sin da giovanissima allo studio ed alla ricerca artistica.

Frequenta il liceo Artistico “Ego bianchi” di Cuneo e completala sua formazione presso l’Accademia Albertina delle Belle Arti di Torino, sezione scultura.

Attraversando diversi generi artistici, le sue opere si muovono tra segno, materia e colore.

L’indagine artistica, praticata attraverso sperimentazioni mai scontate di tecniche, supporti e materiali, crea un rapporto serrato tra realtà esterne ed interne al proprio io. Lontana da associazioni convenzionali, amalgama il quotidiano ed il visionario insieme.

Ha al suo attivo mostre personali e collettive in Italia e all’estero.

Presente a:

Torino Artissima 14, stand Hakassociati;

The Cork Art Fair 2007; Torino Esposizioni, Biennale di Venezia a Torino

2011 – 2012 | La Via del sale, percorsi di arte contemporanea 2014.

Premio nazionale città di Alba 2007, menzione speciale.

Vincitrice del 1° premio d'arte internazionale Torinarte 2010, sezione scultura.

Bibliografia

2000 | Paolo Thea, “Concrezioni biomorfe”, catalogo della mostra “Contenimenti”, Galleria Quinto cortile, Milano

2005 | Elena Mondino, “Cristina Saimandi”, nota critica per la mostra “Sciogli i demoni, affranca l’angelo” Chiesa di Santa Maria del Monastero, Manta

2007 | Giusi Sereno (a cura di), “FiguralMENTE: figurativismo materico e spazialismo concettuale”, nota critica per la mostra “Fragile”, Savigliano

2010 | Giusi Sereno (a cura di), “Lo sguardo oltre”, nota critica per la mostra “IN – stallo”, Spazio Agorà, Savigliano

2013 | Enrico Perotto, “Cristina Saimandi”, nota critica per la mostra Convergenze, Chiesa di Santa Maria del Monastero, Manta

2013 | Claudio Cerrato (a cura di), “Cacciati dall’eden”, catalogo della mostra “Cacciati dall’eden”, Castellodi Costigliole d’Asti

2014 | Viviana Siviero, “Viaggio di terra e cielo”,  catalogo della Via del sale, Arte contemporanea dalla langa al mare

2016  Daniela Lauria (a cura di), "L'uomo è condannato ad essere libero (Jean Paul Sartre)",catalogo della mostra "Pensieri ai margini", Galleria Carena e Capato, Borgo San Dalmazzo (cn)